A Noviglio, nel Milanese, i Carabinieri hanno arrestato un uomo per estorsione e detenzione di stupefacenti: ha minacciato la madre con un coltello

6 OTTOBRE 2018

di Martina Salasso

NOVIGLIO (MILANO) –  Estorsione e detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio: questi i reati contestati all’uomo, B.A., che nella serata di sabato 30 settembre è stato tratto in arresto dai Carabinieri della stazione di Binasco (dipendente dalla Compagnia di Abbiategrasso). Classe 1974, l’uomo, pregiudicato, si era già reso protagonista in passato di episodi di violenza, maltrattamenti e richieste estorsive ai danni dei genitori. Per questi motivi, B.A., era già destinatario di un provvedimento cautelare del Tribunale di Milano dell’allontanamento dalla casa familiare, con divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese.

L’episodio

Decisiva l’operazione portata avanti dai militari, che nella serata di sabato, sono intervenuti presso la casa dei genitori di B.A.: l’uomo, infatti, si è recato presso l’abitazione – violando di fatto la misura cautelare disposta dal Tribunale –  e, dopo una discussione con i familiari, avrebbe minacciato la madre con un coltello da cucina richiedendole del denaro. La richiesta dell’uomo, però, non è andata a buon fine: i Carabinieri sono intervenuti in tempo, immobilizzando e disarmando il malvivente. Fortunatamente, l’operazione non ha riportato alcun ferito.

La droga

I militari, inoltre, a seguito di una perquisizione presso l’immobile dell’uomo,  hanno trovato e sottoposto a sequestro 40 grammi di marijuana, 90 grammi di hashish, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento pronto all’uso. Dopo aver convalidato l’arresto di B.A., nella giornata di ieri il Gip del Tribunale di Pavia ha emesso una misura di custodia cautelare in carcere.

I COMMENTI