Cronaca – Strane scritte sul muro del municipio: “Mimmo Gioia infame”

corbetta scritta contro mimmo gioia sul muro del comune

Sul muro d’ingresso del comune di Corbetta, nel Milanese, compare una scritta che sembra un avvertimento, un messaggio in codice difficile da decifrare. Il sindaco: “La Polizia locale sta visionando le immagini delle telecamere nel cortile del municipio per verificare se è possibile identificare qualcuno”. Le forze dell’ordine, valutata la ‘caratura’ del personaggio in gioco, dovrebbero ora andare a fondo

2 AGOSTO 2017

di Redazione

CORBETTA (MILANO) – Una strana scritta è comparsa oggi sul muro d’ingresso del comune di Corbetta, nel Milanese: “Mimmo Gioia infame. Sei la vergogna della Calabria”. Firmato: “L’amico Tony Montari”. Difficile decifrare quello che appare a tutti gli effetti un messaggio in codice. E difficile capire perché tale messaggio sia stato recapitato al destinatario usando la cinta del municipio.

Il personaggio

Mimmo Gioia, 45 anni, è un personaggio noto, a Corbetta e a Magenta, come pure a Santo Stefano Ticino (dove vive) e in tutto il territorio dell’Altomilanese. Noto e chiacchierato, per la verità. Ma pure temuto e rispettato. Ecco perché non si comprende la ragione della scritta, quasi un avvertimento.

Le indagini

Ci sarebbe da indagare a fondo sul messaggio in codice, che potrebbe nascondere molto più di un banale insulto. Già, ma si tratta di indagini molto difficili da svolgere, perché bisognerebbe prima capire cosa sta cambiando dentro la catena di potere di certi mondi. E per farlo serve, prima di tutto, una ferma volontà. Anche politica. Dal momento che la scritta è comparsa sul muro del comune, la giunta di Marco Ballarini che ne pensa?

Parla il sindaco

Il sindaco Ballarini, interpellato da Libera Stampa l’Altomilanese‘, dichiara: “La polizia locale e i carabinieri sono attenti e valutano eventuali azioni e indagini ogni volta ci siano segnali o intimidazioni. Non ritengo una scritta sul muro meritevole di preoccupazione”. Ballarini però aggiunge: “Siamo sul pezzo e siamo intervenuti subito. La Polizia locale sta visionando le immagini delle telecamere nel cortile del municipio per verificare se è possibile identificare qualcuno”.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO