Si aggira di notte per le strade di Marcallo, nel Milanese, ‘armato’ di pistola giocattolo: sarebbe lui l’uomo che vaga rompendo i vetri delle auto e profanando le tombe al cimitero

26 NOVEMBRE 2018

di Andrea Cattaneo

MARCALLO CON CASONE (MILANO) – Un folle si aggira per le vie di Marcallo, nel Milanese, con una pistola a salve, spacca i vetri delle auto parcheggiate e danneggia le tombe al cimitero. Un insolito, quanto assurdo, caso quello che gli agenti di polizia si sono trovati a dover risolvere. A denunciare gli episodi sono stati alcuni cittadini vittime dei raid vandalici di un uomo, probabilmente di Marcallo, che nottetempo si diverte a girare per le vie del paese con un’arma finta, creando non pochi danni in giro per il paese.

I danni alle auto

Dalle segnalazioni giunte fino ad ora alle Forze dell’ordine si parla di almeno un paio di auto danneggiate e diversi episodi di vandalismo al cimitero. Le auto parcheggiate lungo le vie della città sono state oggetto delle ‘attenzioni’ dello sconsiderato che, non è ancora chiaro il motivo, ha infranto i finestrini delle vetture lasciate per strada in diverse zone del paese. Un’amara sorpresa per i proprietari dei veicoli che la mattina seguente al passaggio del vandalo si sono trovati con l’auto danneggiata.

‘Armato’ con una pistola giocattolo

L’uomo, secondo quanto emerso fino ad ora, si divertirebbe a girare per la città con una scacciacani, una pistola finta che spara a salve. Un’arma giocattolo innocua, ma che a prima vista, nonostante il tappo rosso sulla canna che la contraddistingue da quelle vere, può incutere timore. Ci sarebbe da ridere se questo signore, al momento ignoto, non creasse ingenti danni e continui disagi ai cittadini.

I danni al cimitero

Nel mirino del vandalo ci sarebbero anche le tombe del cimitero. Alcune settimane fa ai margini del paese sono state trovate diverse fotografie strappate dalle tombe e gettate nei campi. L’ipotesi è che anche questi episodi portino la stessa firma. Incomprensibili, al momento, i motivi che spingono l’uomo a questo comportamento assurdo. Anche in questo caso le segnalazioni sono diverse, si parla di statue, vasi e fiori deposti per i cari defunti che sono stati vandalizzati. Sul caso sono state aperte le indagini affidate agli agenti di Polizia locale che stanno lavorando per identificare l’uomo.

I COMMENTI