A Lonate Pozzolo, nel Varesotto, le elezioni anticipate premiano il centrosinistra (senza Pd). Merito anche dell’ex leghista che denunciò la ‘ndrangheta

12 GIUGNO 2018

di Attilio Mattioni

LONATE POZZOLO (VARESE) – Nadia Rosa è il nuovo sindaco di Lonate Pozzolo. La sua lista civica ‘Uniti e Liberi’, ha ottenuto il 47.1 % dei voti, oltre 300 suffragi in più di quella del candidato di centrodestra, Ausilia Angelino, che si è fermata al 43,3%. All’esponente di Forza Italia, sostenuta anche dalla Lega e da Fratelli d’Italia, ed ex assessore nella giunta precedente, non è bastato il sostengo di Adriano Galliani: il neo senatore azzurro, ed ex amministratore delegato del Milan, era infatti arrivato in paese pochi giorni fa per tirare la volta all’Angelino.

‘Grande Nord’ decisivo

Al terzo posto, con un sorpendente 9,4 % di voti, il candidato di ‘Grande Nord’ Modesto Verderio, leghista doc ai tempi di Umberto Bossi e di professione commerciante: fu lui a denunciare per primo le infiltrazioni della ‘ndrangheta in paese. La sua scelta di non allearsi con il centrodestra ha senza dubbio favorito la vittoria di Rosa, primo sindaco donna di Lonate. Il neo primo cittadino succede a Danilo Rivolta, che si era dimesso un anno fa dopo essere stato arrestato nell’ambito di un’inchiesta che aveva gettato una luce sinistra sul cosiddetto ‘sistema Lonate’, provocando così lo scioglimento del consiglio comunale e le nuove elezioni.

La nuova giunta

“Sono molto felice per tutta la squadra e per Lonate – ha detto la neo eletta subito dopo la proclamazione ufficiale del risultato – perché finalmente si volta pagina. Vogliamo fare un vero cambiamento, all’insegna dell’informazione e della trasparenza”. Nadia Rosa, che secondo una prima analisi del voto ha saputo raccogliere i consensi sia degli elettori del Pd sia di quelli del Movimento 5 Stelle, in campagna elettorale, aveva già indicato i nomi dei componenti della sua giunta: Giancarlo Simontacchi sarà vicesindaco, l’informatico Luca Perencin ai Lavori Pubblici, Melissa Derisi alle politiche sociali, l’architetto Paolo Risi al Territorio e Angelo Ferrario sarà assessore al bilancio.

I COMMENTI