Sesso – Uomini troppo superficiali, così a letto la donne vanno in ansia

Un ricerca condotta su 366 donne dimostra che i paragoni con porno attrici, show girl e modelle creano ansi, inibizione e mancata eccitazione. La stupidità degli uomini ha reso il letto un luogo di complessi, invece che un campo di battaglia libero e creativo

5 APRILE 2016

di Redazione

KENT (REGNO UNITO) – Uno studio scientifico condotto da un gruppo di ricercatori dell’istituto di Psicologia dell’università britannica di Kent, guidati dal Professor Joachim Stoeber, mette a nudo l’approccio difettoso degli uomini con il sesso. Il che porta a conseguenze devastanti, sia nella vita di coppia sia nei rapporti più ‘easy’, ma non meno belli né intensi, cioè quelli occasionali.

Il paragone

La ricerca ha riguardato 366 donne, tra studentesse universitarie e giovani lavoratrici, tutte di età compresa tra i 19,7 e i 30 anni. Sono state loro a svelare di sentirsi spesso inadeguate a letto, per via di un pensiero ricorrente: l’idea di non essere come show girl e modelle di cui tanto parlano gli uomini, con commenti e dettagli su bellezza e doti amatorie. Così sorge spontaneo un paragone, che deprime le donne e le fa sentire inadeguate

Uomini stupidi

Gli uomini, alle volte, sono di una stupidità devastante: “Per rendere una donna sicura di sé e irresistibile anche a letto – spiegano i ricercatori britannici – basta valorizzarla e smettere di imporle modelli irraggiungibili”. E’ questo il segreto per assicurarti del buon sesso con la tua donna o con una tua amica: farla sentire bella, sexy e brava a letto. Semplicissimo. Solo gli uomini non lo capiscono.

L’influenza sociale

Lo studio era mirato a verificare quanto e come le aspettative e le convinzioni personali e interpersonali influenzino la sessualità e la funzionalità sessuale delle donne. Secondo i ricercatori una donna aspira alla perfezione sessuale “in base alla fonte di influenza: quella orientata o imposta dal partner, dalla società e da se stessi. Le donne, la cui sessualità è determinata dalle convinzioni del partner, si sentono costantemente sminuite e vivono il complesso di inadeguatezza verso star e pornoattrici, per quel che riguarda l’aspetto fisico e le performance sessuali”.

L’ansia

Risultato: si va a letto per fare sesso con l’ansia, avendo sviluppato una percezione negativa di sé con conseguenti “inibizioni, mancata eccitazione e calo della libido”. Ma la colpa è tutta degli uomini e dei loro paragoni vessatori. Il problema è che neppure se ne rendono conto.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO